Fondazione Cassa di Risparmio di Savigliano

Cara Fondazione CRS…Buon Compleanno!Leggi le lettere

download

I termini “filantropia” e “restituzione” usati dal Presidente Martino Grindatto insieme con quello di “fragilità” usato dal Presidente Giovanni Quaglia sono quelli che meglio qualificano la presenza e l’azione della Fondazione CRS nella nostra comunità, in continuità con l’opera che nei secoli passati era attuata da privati illuminati e generosi verso i concittadini meno fortunati e di cui Oasi Giovani è erede.

Nei trascorsi venticinque anni la Fondazione CRS è stata una presenza importante e costane sia  nel corso della mia attività professionale nel Servizio Sanitario Nazionale che nella mia attività di amministratore.

In sanità come supporto economico ed attento a numerosi progetti riguardanti sia l’attività sanitaria rivolta alla popolazione del territorio che le attività di formazione e di aggiornamento del personale.

E’ stata inoltre una presenza importante nel corso dei nove anni in cui come amministratore mi sono occupato di cultura e turismo nella nostra Città, con interventi cospicui e fondamentali a favore di progetti  sia di intervento strutturale che di attività in questi settori: dai restauri del patrimonio storico-artistico alle manifestazioni, alla promozione turistico-culturale di Savigliano.

Recentemente come amministratore di Oasi Giovani ho avuto modo di constatare ancora una volta come la Fondazione CRS sia una presenza ed una risorsa fondamentale ed attenta ai bisogni sociali della nostra Comunità. Oltre agli interventi economici a sostegno dei diversi settori vanno riconosciuti alla Fondazione due altri non meno importanti meriti : il primo è aver cercato di stimolare la collaborazione ed il lavoro di rete tra le diverse realtà associative cittadine insieme con una più consapevole e finalizzata progettualità; il secondo aver dato particolare attenzione ai giovani ed in particolare a quei progetti volti a prevenire il disagio giovanile e la dispersione scolastica.

L’augurio è quindi che i prossimi anni possano continuare a vedere, e per lungo tempo, la presenza della Fondazione CRS e della sua attività di restituzione al territorio di risorse che permettano la realizzazione di progetti ed attività importanti per la nostra comunità.

Il Presidente dell’Oasi Giovani

Gianfranco Saglione

________________________________________________________________________________

Cara Fondazione,

Oggi festeggiamo il tuo 25° compleanno, auguri, auguri di cuore,…auguri e grazie per ciò che abbiamo seminato in questi anni ed anche per ciò che nonostante tutto abbiamo raccolto insieme.

Sono Luca Alesso, un figlio, un padre, un marito e un educatore o per lo meno ci provo… e mi occupo di progetti legati alle comunità, allo sviluppo delle comunità ed in particolar modo ad azioni rivolte ai giovani ed agli adolescenti. Sul palco oggi sono solo ma rappresento molti miei colleghi, giovani e ragazzi che hanno lavorato e costruito un pezzo delle nostre città, sono felice di poterli rappresentare e di poter portare di persona gli auguri alla Fondazione.

Auguri per cosa? Auguri per esserci stata ed esserci ancora, auguri per essere diventata il seme per il territorio, il seme richiama alla nascita, ad una vita, alla speranza.

Il seme parla di futuro possibile, visibile, il seme è un bene prezioso che è stato costruito da diverse comunità di persone e tramandato di mano in mano, il seme richiama la terra.

E’ stato scelto, è stato frutto del lavoro condiviso di molti. “L’albero si riconoscerà dai suoi frutti” ed i frutti sono portatori di semi. Questo è il ciclo vitale delle comunità e del loro ecosistema.

La parola Fondazione richiama al concetto architettonico delle fondamenta, alle radici, ai saldi ancoraggi, appunto alle fondazioni.

L’augurio che vorrei porgere è quello che la Fondazione Cassa di Risparmio di Savigliano continui a fondare e ri-fondare azioni e progetti con il territorio, a favore della comunità e con attenzione particolare alle persone più fragili, più lontane e sole, ma con lo sguardo rivolto al cambiamento, alla speranza, al futuro, alla vita e ai giovani.

E’ difficile essere fondazione, elemento per sua natura rigido, progettato per assorbire e distribuire il carico e sapersi rinnovare, ma in questi anni la Fondazione lo ha fatto e cerca di proseguire al meglio il suo cammino con coraggio.

Alcuni anni fa, all’interno di un nostro progetto a favore degli adolescenti, denominato “Educativa di strada” (tuttora presente sul territorio di Savigliano e fortemente voluto dalla Fondazione sin dal 2006), abbiamo presentato al territorio una piccola pubblicazione che narrava l’intervento attivato, il titolo di questo libricino era: “Tu semina…qualcuno raccoglierà”, bene…, questo è l’augurio che faccio alla Fondazione.

L’azione importante è la semina, ma non solo quella seppur utile e talvolta indispensabile dei finanziamenti economici, ma l’attenzione alla semina delle cultura, della cooperazione, dell’arte, dell’incontro, dello scambio, del dono, del rispetto, della libertà, della conoscenza, della ricerca, della presenza e dell’uguaglianza.

Qualcuno raccoglierà!Non possiamo sapere con certezza quando, se e chi raccoglierà, am grazie per aver seminato nonostante tutto e soprattutto per averlo fatto INSIEME.

Grazie e auguri

Luca Alesso – Educatore

________________________________________________________________________________

Cara Fondazione,

intanto grazie per averci invitato alla tua festa ed auguri per i tuoi 25 anni.

L’augurio che ti faccio è quello che tu sappia continuare sempre ad essere strumento di crescita ed innovazione per il nostro territorio, come hai saputo esserlo in questi ultimi anni.

Facendo riferimento alla mia personale esperienza di assessore con delega alle politiche sociali e alla scuola, la crescita e l’innovazione è stata costruita grazie alla tua capacità di ascolto e di dialogo, non solo recependo le proposte che ti abbiamo portato, ma aiutando queste a strutturarsi in una logica di programmazione per riuscire a migliorarle e dare loro continuità ed autonomia.

Aiutando a promuoverle, quelle iniziative che avevano un effetto moltiplicativo, cioè quelle che se portate avanti avevano un effetto a catena, facevano sistema e permettevano a loro volta lo sviluppo di altre iniziative.

Ti auguro di saper riuscire ad inventare ancora progetti come “Occupiamoci”, borse lavoro per giovani competenti che hanno avuto modo di mettere a frutto i loro talenti e siano riusciti ad essere leva per le realtà in cui sono andati ad operare. o come il progetto “Solidali” che ha creato una struttura solida e duratura per il  mondo del volontariato sociale ed è stato occasione e stimolo per la messa in rete delle tante splendide realtà che a Savigliano operano.

Ti auguro di avere sempre un occhio attento al sociale che tanta sofferenza ha attraversato e continua ad attraversare ed un occhio attento al mondo della scuola che è l’istituzione più importante per creare futuro, per permettere a tutti di raggiungere successi formativi, per far si che nessun talento vada sprecato e che per i giovani ci sia speranza di poter realizzare i loro progetti di vita.

Auguri Fondazione e buon compleanno!!

Silvana Folco – Assessore del comune di Savigliano, con delega alle politiche sociali

________________________________________________________________________________

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le novità e le proposte da parte della Fondazione!!

Ho letto e compreso la privacy policy

P.IVA e C.F. 95006100044 – Privacy - Sitemap - Sito creato da etinet.it